Email: info@iprmarketing.it
Email: info@iprmarketing.it

SONDAGGIO IPR PER IL RESTO DEL CARLINO. ELEZIONI IN FRANCIA. GLI ITALIANI VOTANO MACRON

Cattura_23

 

Il 40% degli italiani è a conoscenza che oggi in Francia ci sono le elezioni per il Presidente della Repubblica. Questo livello di attenzione non deve essere considerato basso, si tenga presente che la popolazione italiana è sempre poco attenta alle vicende della politica internazionale (ovviamente quando non accadono guerre e attentati) e gli stessi cittadini solo per il 15% seguono le vicende della nostra politica nazionale. Quindi l’evento elettorale che questa sera segnerà solo il “primo round”, come pronosticano i sondaggi ci sarà bisogno del secondo turno di ballottaggio per eleggere il successore di Francoise Hollande alla carica di Presidente della Francia, è vissuto dagli italiani in maniera intensa. Probabilmente complice sia l’ondata di attentati che ha visto il territorio francese esposto più di altri in Europa, sia il clima di opinione internazionale che nelle ultime consultazioni popolari negli Stati Uniti ed in Gran Bretagna ha visto prevalere le posizioni “meno moderate” come Trump in America ed i sostenitori della Brexit nell’isola britannica. Questa spinta a favore dei nazionalismi potrebbe generare in Francia consensi a favore di Marin Le Pen, leder della destra oltranzista, ma soprattutto antieuropeista. Probabilmente è questo il vero fattore scatenante che crea la massima attenzione nei confronti dell’appuntamento elettorale oltralpe. Questa sera la verifica che gli italiani faranno sarà se Le Pen avrà realmente la possibilità di diventare “Président” oppure no. Infatti la curiosità non è chi tra gli undici candidati vincerà, ma se sarà eletta la leader del Fronte Nazionale o qualunque altro. Tra gli italiani che sono informati sulle elezioni francesi, il 70% conosce il nome di Marin Le Pen ma solo il 10% di almeno uno degli altri 10 concorrenti. Questo si spiega con il fatto che il 72% della nostra popolazione ritiene che se a vincere sarà la leader della destra estrema avverrà un forte cambiamento in Europa ed una ricaduta anche in Italia, mentre se a prevalere sarà il gollista Fillon o il centrista Macron per l’Europa e per noi non cambierà molto. Questo è il punto. L’elezione francese viene vissuta dagli italiani come la possibile valutazione a livello internazionale della credibilità dell’Europa. Dopo la Brexit, nel caso di vittoria di Le Pen si potrebbe mettere a segno un ulteriore KO per l’Unione. In seguito al referendum che a giugno scorso sancì la volontà del popolo della Gran Bretagna di uscire dall’Europa, il timore – e per alcuni una speranza – è che con una eventuale vittoria in Francia della destra oltranzista si possa mettere la parola “fine” al disegno originario di un’Europa unita. Quindi gli italiani guardano alle elezioni francesi in due diverse maniera: c’è il 70% che teme la vittoria di Le Pen ed il 30% che invece la auspica.

Se – per puro gioco – i nostri cittadini potessero partecipare alle elezioni francesi, la leader dell’ultradestra sarebbe scelta dal 25% (comunque qualche punto in più di quanto i sondaggi assegnano in Francia alla stessa Le Pen) mentre il più popolare risulterebbe Macron, il centrista, l’ex pupillo di Hollande con il 40% dei consensi. Al terzo posto, ma molto distaccato, l’esponente della sinistra Melanchon con il 15% che però supererebbe addirittura il gollista Fillon, fermo al 10%. Pertanto se a votare fossero gli italiani si prospetterebbe il ballottaggio certo tra Marcon e Le Pen, anche se con il candidato centrista molto più avanti rispetto alla leader del Fronte Nazionale.

Ma a votare realmente oggi saranno i francesi ed i sondaggi delle ultime ore – tra l’altro in Francia, diversamente dall’Italia, non c’è alcuno stop alla divulgazione dei risultati demoscopici anche il giorno prima delle elezioni – descrivono un testa a testa tra Marcon e Le Pen, seguiti a brevissima distanza da Fillon e dal rappresentante della sinistra Melanchon. Quattro candidati tra il 19 ed il 25%, un confronto completamente aperto e che questa sera alle 20 ci potrà dare un’anteprima di quello che potrà essere il futuro non solo della Francia ma soprattutto dell’Europa. “Liberté, égalitè, fraternité”, chissà se continuerà ad essere questo il motto nazionale della Repubblica Francese.

 

LE TABELLE CONOSCENZA DELLE ELEZIONI FRANCESI IN ITALIA

ITALIANI IN %
SONO INFORMATO CHE OGGI CI SONO LE ELEZIONI 40
NON SONO INFORMATO 52
Senza Opinione 8
TOTALE

 

LE INTENZIONI DI VOTO DEGLI ITALIANI ALLE ELEZIONI IN FRANCIA

ITALIANI IN

%

MARCON 40
LE PEN 25
MELANCHON 15
FILLON 10
ALTRI 10
TOTALE 100

 

 Antonio Noto, direttore IPR Marketing

LEAVE A REPLY

ul.sidebar_widget { background-color: #bebebe!important} #sidebar, #sidebar a {color: #18255a!important;} a.postshareicon-pinterest-wrap {display: none!important;}

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi